• Dott.ssa Emma Fortini

6 malattie gravi correlate ai disturbi del sonno

Dormire bene è fondamentale per recuperare le forze, ossigenare le cellule e rigenerare i tessuti. Respirare bene e riposare durante il sonno aiuta l'organismo a prevenire l'insorgenza di alcune malattie gravemente debilitanti.



Durante la notte le frequenti apnee provocano dei micro risvegli, di cui il paziente non è consapevole, che alterano la struttura dinamica del sonno sano e ristoratore. Quando il sonno è continuamente interrotto, per te e per chi ti dorme accanto, il respiro non è costante, il battito cardiaco ne risente e la qualità del sonno ne è alterata.


Quando non respiri nella maniera corretta il corpo non riesce a ossigenare il sangue come dovrebbe.

La ripetuta carenza di ossigeno nel sangue può causare in ogni organo dei danni permanenti molto gravi, vediamo quali sono.

  1. Ipertensione. Una persona su tre con ipertensione soffre anche di apnea del sonno.

  2. Insufficienza cardiaca e infarto. Vari studi hanno dimostrato che il 76% delle persone che soffrono di apnea del sonno hanno disturbi cardiaci.

  3. Ictus. Nel 70% dei pazienti si è trovata una correlazione tra apnea del sonno e aumento del rischio di ictus.

  4. Diabete di tipo 2. Quasi il 50% dei pazienti che hanno il diabete di tipo 2 soffrono di apnea ostruttiva nel sonno.

  5. Depressione. I risvegli continui impediscono al cervello di creare quella fase di riordino e rigenerazione che consente all'individuo di recuperare le forze. La deprivazione del sonno è uno dei fattori certi di depressione grave.

  6. La stanchezza. Sesto disturbo serio e invalidante, perché da sempre sottovalutato, è la stanchezza, che trascurata può arrivare a causare pericolosi momenti di distrazione o attacchi di sonno che sono tra le maggiori cause di incidenti gravi sul lavoro e alla guida.


Entrare in apnea durante il sonno quindi è molto pericoloso per la salute e non è da sottovalutare, per prevenire le complicazioni è necessario affrontare il problema in fretta.

Le apnee ostruttive del sonno sono un disturbo che può essere generato da uno o più fattori come problemi di obesità, alcune disfunzioni anatomiche, l'ingrossamento delle tonsille o delle adenoidi etc. e si suddividono in tre diverse tipologie: apnee notturne ostruttive, apnee notturne centrali e apnee notturne miste.


L'odontoiatra con una visita può capire le cause che disturbano il tuo riposo e proporti delle soluzioni personalizzate per mantenere aperte le vie respiratorie durante il sonno. Smettere di russare, di entrare in apnea, e finalmente dormire meglio, è possibile.