• Dott. Gaetano Ricignolo

Pillole di MediPro: l’osteoporosi nelle malattie reumatiche.

Sappiamo che le malattie reumatiche quali l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica, la spondilite anchilosante, necessitano frequentemente di terapie farmacologiche che come effetto indesiderato accelerano l’impoverimento della componente di calcio contenuta nelle ossa, uno su tutti è dato dal cortisone che pur essendo molto efficace nel contrastare l'infiammazione purtroppo a lungo andare causa la perdita di massa ossea e l'aumento dell'osteoporosi.


Queste patologie interessano più spesso donne in menopausa, e uomini di età superiore ai 50 anni, dove il fattore età costituisce un inevitabile fattore di rischio aggiuntivo di sviluppare l'osteoporosi.


È per questo che occorre giocare d’anticipo!


Il trattamento farmacologico preventivo è utile e consigliabile anche per prevenire l’osteoporosi da glucocorticoidi, ma è da raccomandare in donne in menopausa e uomini di età superiore a 50 anni che necessitano di un trattamento con dose di prednisone equivalente o maggiore a5 mg/die per una durata di oltre di 3 mesi.


In questi casi i farmaci di prima scelta come Alendronato, Risedronato, Zolendronato, sono essenziali per la prevenzione primaria dell'osteoporosi e non si deve attendere a eseguirne la terapia.

Prevenire le conseguenze in questo caso corrisponde a ridurre notevolmente il rischio di frattura vertebrale e del femore. Per questo ne vale la pena.